.
Annunci online

...e_se_c'è_chi_la_chiama_merda_io_la_chiamo_arte...
INVIO.
post pubblicato in Diario, il 29 gennaio 2013
Aprirsi non è facile.
Quando quello che si ha da dire potrebbe sconvolgere tutto, cambiare forse le cose in meglio o in peggio, non è comunque facile, Certe cose non si possono tenere dentro a lungo, perchè prima o poi ti fanno scoppiare o diventare pazza come una certa suor Agata di un famoso romanzo...
Quindi l'ho detto. Ho preso respiro e ho accompagnato le mani tremanti sulla tastiera. Premere il tasto INVIO è stato come liberare in volo una colomba. Sapere che è la cosa giusta da fare, anche se non saprai mai se la vedrai tornare indietro da te.

Faccio caso solo ora a questa canzone. Arisa ha ragione.
Quella parola però, non è ancora così chiara.


"Non basta un raggio di sole in un cielo blu come il mare
perché mi porto un dolore che sale, che sale...
Si ferma sulle ginocchia che tremano, e so perchè...

E non arresta la corsa, lui non si vuole fermare,
perché è un dolore che sale, che sale e fa male...
Ora è allo stomaco, fegato, vomito, fingo ma c'è

E quando arriva la notte
e resto sola con me
La testa parte e va in giro
in cerca dei suoi perchè
Né vincitori né vinti
si esce sconfitti a metà
La vita può allontanarci,
l'_____ continuerà...

Lo stomaco ha resistito anche se non vuol mangiare
Ma c'è il dolore che sale, che sale e fa male...
Arriva al cuore lo vuole picchiare più forte di me

Prosegue nella sua corsa, si prende quello che resta
Ed in un attimo esplode e mi scoppia la testa
Vorrebbe una risposta ma in fondo risposta non c'è

E sale e scende dagli occhi
il sole adesso dov'è?
Mentre il dolore sul foglio è
seduto qui accanto a me

Che le parole nell'aria
sono parole a metà
Ma queste sono già scritte
e il tempo non passerà

Ma quando arriva la notte, la notte
e resto sola con me
La testa parte e va in giro
in cerca dei suoi perchè
Né vincitori né vinti
si esce sconfitti a metà
La vita può allontanarci,
l'_____ poi continuerà...

Ma quando arriva la notte, la notte
e resto sola con me
La testa parte e va in giro
in cerca dei suoi perchè
Né vincitori né vinti
si esce sconfitti a metà
L'_____ può allontanarci,
la vita poi continuerà
Continuerà
Continuerà"
Ad occhi chiusi.
post pubblicato in Diario, il 16 gennaio 2013
Ho le mani fredde. Se qualcuno provasse a toccarmele, temo rimarrebbe attaccato, riuscendo a guardarmi dentro. Attraverserebbe vene e capillari e, insieme a loro, si farebbe strada verso posti segreti che neanch'io conosco. Angoli vuoti di cuore rimasti inesplorati. Forse ignoro ancora tanto di me e mi stupisco per quello che sento. Ma cosa sento? Non so dargli un nome, ma c'è e mi confonde.
Ci sono momenti in cui vorrei leggere le soluzioni da un libretto d'istruzioni, perchè cercarle da sè è troppo difficile. "Come imparare un testo a memoria." "Come vivere senza un lavoro." "Come rendere felice la mamma." "Come aiutare chi vuoi bene." "Come capire qual è la cosa giusta da fare." Ci sono momenti in cui non voglio perdermi un solo attimo di questa corsa, spruzzi di gioia energici come lo zucchero, antidepressivi come il cioccolato, sono la mia ancora di salvezza,
E va bene così. Ad occhi chiusi, aumenta il battito.

Sfoglia dicembre        febbraio
calendario
rubriche
tag cloud
links
cerca