.
Annunci online

...e_se_c'è_chi_la_chiama_merda_io_la_chiamo_arte...
...
post pubblicato in Diario, il 15 febbraio 2013

...e quando mi dice che mi vuole bene, il cuore sussulta e non so se gioisca o si faccia male.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. bene cuore

permalink | inviato da Concy31 il 15/2/2013 alle 0:19 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
Ho saputo di te.
post pubblicato in Diario, il 25 marzo 2012
Voglia di scrivere. Chissà se mettendo nero su bianco mi si schiariranno le idee. Ho in testa tante di quelle domande che non basterebbe una notte per provare a risolverle. Ho riaperto un vecchio blog di un amico e per cinque minuti sono tornata indietro di tre anni. E' partita una musica, con la sua voce registrata da ragazzino felice e spensierato quale era. Quante cose sono cambiate nel frattempo, è cambiato troppo e lo dico con tanta nostalgia. Nessuno immaginava cosa sarebbe successo, dove saremmo finiti, cosa avremmo fatto delle nostre vite, ma ho sempre avuto un pensiero per lui che si trova lontano e al quale voglio ancora bene. Ho scelto di rispettare il suo silenzio perchè anche questa è una forma di bene. Rispetto per come ha affrontato delle dure prove e per la forza che avuto rialzandosi.
Anche se abbiamo tagliato i contatti, oggi ho saputo che stai ricominciando ad amare. Ed è un bene. Amare, a volte fa soffrire ma, tiene vivi. Ed è giusto così.
Quando vorrai io ci sarò sempre. Ti voglio bene.

E' troppo tardi ormai
post pubblicato in Diario, il 7 luglio 2010

Da quando te ne sei andata non riesco ad ascoltare neanche un po’ di musica, lo so che non sarebbe sbagliato, ma non ce la faccio, non mi va di cantare, di sorridere, vorrei solo piangere, abbandonarmi al mio dolore e lasciare che nessuna lacrima resti dentro o venga soffocata, piangere solo di notte è faticoso. Lo so, tu non avresti voluto così… ma è difficile per chi ti ha voluto bene. Ieri sono stata a mare, sorellina, mi sono trovata di fronte a lui, col cielo che gli si specchiava dentro, come tante altre volte, ma ora era diverso. Quell’orizzonte che prima mi sembrava raggiungibile, adesso è realmente infinito. Guardavo in alto e ti cercavo e anche lì non ho saputo trattenermi. Ho immaginato tante volte in questi anni il giorno in cui mi saresti venuta a trovare, avremmo passato l’estate assieme; immaginavo di stare sedute l’una accanto all’altra, davanti a quella meraviglia, di sera a chiacchierare e confidarci fino a tardi, oppure a condividere semplicemente i nostri silenzi. Lo so che la vita continua, ma se mi chiedono qual è il mio desiderio risponderò che è tardi per realizzarlo.

Sfoglia gennaio        marzo
calendario
rubriche
tag cloud
links
cerca