.
Annunci online

...e_se_c'è_chi_la_chiama_merda_io_la_chiamo_arte...
...
post pubblicato in Diario, il 30 aprile 2013
Sorrido di me che parlo con la notte come se potesse rispondermi
e lascio che le emozioni allaghino il mio petto espandendomi
e portandomi in un luogo senza tempo, nè spazio... solo vita.

(web)


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. notte emozioni vita

permalink | inviato da Concy31 il 30/4/2013 alle 17:37 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
INVIO.
post pubblicato in Diario, il 29 gennaio 2013
Aprirsi non è facile.
Quando quello che si ha da dire potrebbe sconvolgere tutto, cambiare forse le cose in meglio o in peggio, non è comunque facile, Certe cose non si possono tenere dentro a lungo, perchè prima o poi ti fanno scoppiare o diventare pazza come una certa suor Agata di un famoso romanzo...
Quindi l'ho detto. Ho preso respiro e ho accompagnato le mani tremanti sulla tastiera. Premere il tasto INVIO è stato come liberare in volo una colomba. Sapere che è la cosa giusta da fare, anche se non saprai mai se la vedrai tornare indietro da te.

Faccio caso solo ora a questa canzone. Arisa ha ragione.
Quella parola però, non è ancora così chiara.


"Non basta un raggio di sole in un cielo blu come il mare
perché mi porto un dolore che sale, che sale...
Si ferma sulle ginocchia che tremano, e so perchè...

E non arresta la corsa, lui non si vuole fermare,
perché è un dolore che sale, che sale e fa male...
Ora è allo stomaco, fegato, vomito, fingo ma c'è

E quando arriva la notte
e resto sola con me
La testa parte e va in giro
in cerca dei suoi perchè
Né vincitori né vinti
si esce sconfitti a metà
La vita può allontanarci,
l'_____ continuerà...

Lo stomaco ha resistito anche se non vuol mangiare
Ma c'è il dolore che sale, che sale e fa male...
Arriva al cuore lo vuole picchiare più forte di me

Prosegue nella sua corsa, si prende quello che resta
Ed in un attimo esplode e mi scoppia la testa
Vorrebbe una risposta ma in fondo risposta non c'è

E sale e scende dagli occhi
il sole adesso dov'è?
Mentre il dolore sul foglio è
seduto qui accanto a me

Che le parole nell'aria
sono parole a metà
Ma queste sono già scritte
e il tempo non passerà

Ma quando arriva la notte, la notte
e resto sola con me
La testa parte e va in giro
in cerca dei suoi perchè
Né vincitori né vinti
si esce sconfitti a metà
La vita può allontanarci,
l'_____ poi continuerà...

Ma quando arriva la notte, la notte
e resto sola con me
La testa parte e va in giro
in cerca dei suoi perchè
Né vincitori né vinti
si esce sconfitti a metà
L'_____ può allontanarci,
la vita poi continuerà
Continuerà
Continuerà"
...
post pubblicato in Diario, il 30 luglio 2010

Torno a parlare di te, sorellina, sempre in questo posto dove tu leggevi i miei pensieri. Sto passando giorni che non immaginavo, con l’umore a terra e il cuore sotto un sasso. Lacrime mute lavano i miei occhi giorno dopo giorno, notte dopo notte, cariche sempre dello stesso dolore che non si placa. Vorrei scoprire un nuovo orizzonte, un posto tutto nostro dove finalmente mi sarebbe possibile abbracciarti. Magari tra qualche mese riprenderò a sorridere e non fare solo finta, smetterò con le bugie, dirò di stare bene perché sarà così ma, nonostante tutto, solo tu conoscerai la verità più grande, solo tu sarai in grado di vedere quello che ho dentro. Per adesso continuo a chiudermi nel mio guscio, incompresa da tutti e delusa dalla vita.

Notte tempo…
post pubblicato in Diario, il 28 febbraio 2010

Ogni notte vai a letto con il buon proposito di non pensare a niente e di dormire subito ma finisce sempre che appena chiudi gli occhi gli ingranaggi del tuo cervello si rimettono in moto come prima e più di prima.

1° gennaio, 2 gennaio, 3 gennaio… questo tempo non si ferma per nessun motivo ed oggi siamo già giunti all’ultimo giorno del secondo mese 2010. Raggiunge, travolge, scavalca qualsiasi persona, idea, pensiero. Non dà tregua e quando pensi che ora è il momento di riposarti, di rilassarti un po’ e lasciare indietro almeno qualcuna delle croci che ti si erano attaccate addosso, ti accorgi che sei di nuovo in balia del suo volere.

A te rimane solo la notte, quelle sette, otto ore di silenzio e buio pesto dove ti ripassi il film della tua giornata, quello che hai fatto e che non dovevi fare, quello che non hai fatto e che avresti dovuto fare, quello che ti aspettavi succedesse e che invece è successo; ti chiedi perché va sempre come non volevi tu, ti fai un paio di domande inutili, t’inventi una risposta per evitare l’insonnia e nonostante tutto dedichi una pregherina alle persone a cui tieni, anche se alcune neanche le conosci. Perchè nonostante tutto, va bene così.

 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. notte tempo 2010

permalink | inviato da Concy31 il 28/2/2010 alle 21:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
Sfoglia marzo        giugno
calendario
rubriche
tag cloud
links
cerca